Pomigliano.org



Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Venerdi, 30 Gennaio 2015

Ultimo Aggiornamento 01:00:00 AM EST

by STAFF
Valuta questo articolo
(0 voti)

Anno che va, tariffa che trovi.
Il ritorno al lavoro e all’università per i moltissimi pendolari dell’area vesuviana, in particolare Pomigliano D’Arco, è stato più traumatico del previsto. Dal 1° gennaio infatti il biglietto unico integrato della Circumvesuviana per la tratta da e verso Napoli è aumentato di ben 30 centesimi (da 2,20 euro a 2,50 euro) a fronte di una qualità del servizio sempre, invincibilmente, scadente. Un costo ulteriore che penalizza i cittadini, mortifica il diritto alla mobilità e riduce ancora la qualità della vita nella nostra Regione, ostacolandone le concrete possibilità di sviluppo.
L’assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella a dicembre aveva dato notizia del prossimo cambio del sistema di bigliettazione, inquadrandolo in un progetto che punterebbe, attraverso varie fasi, ad “eliminare definitivamente i biglietti cartacei, sostituendoli con ticket ‘intelligenti’, ossia smart card elettroniche, ricaricabili come le carte telefoniche e utilizzabili anche per altri servizi, come il pagamento dei parcheggi, l’ingresso ai musei, e così via”.
C’è da scommettere che i pendolari della Circumvesuviana, stipati nelle carrozze sporche e ritardatarie, senza potersi muovere neanche per aprire un finestrino (che tanto non si apre), saranno ben contenti di pagare ADESSO, per un avveniristico progetto, che quattro signori (in scadenza di mandato e le cui negligenze ricadranno su chi verrà dopo di loro) e un po’ di società partecipate hanno partorito, senza la benché minima certezza del QUANDO si tradurrà in concreto.  
Il Movimento 5 Stelle di Pomigliano ha presentato al sindaco di Pomigliano D’Arco la richiesta di attivare le procedure giuridiche utili contro l’aumento tariffario imposto dalla Regione e dal Consorzio Unico Campania, aderendo, se necessario, al ricorso al Tar promosso dal Comune di Pozzuoli, come stanno già facendo altre realtà dell’area Flegrea. L’appello del Movimento 5 Stelle, rivolto a tutti i comuni interessati dagli aumenti tariffari, è a fare fronte comune in difesa del diritto dei cittadini alla mobilità, diritto sancito dalla Costituzione.

by STAFF
Valuta questo articolo
(0 voti)

Oggi 8 gennaio 2015 dalle ore 10.00 alle ore 19.00 si svolgeranno le Regionalie online per le seguenti regioni: Puglia, Liguria, Campania, Toscana, Umbria, Marche.
Potranno votare tutti gli iscritti al portale del Movimento abilitati al voto e residenti nella Regione.
Esprimi la tua preferenza da qui! (https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it)

Ogni giorno, nel lavoro che facciamo per il territorio e in questa straordinaria esperienza di comunità che si chiama Movimento 5 Stelle, sperimentiamo che il vero valore non sono i singoli che compongono il nostro gruppo o l’eccellenza delle singole competenze, ma proprio l’essere un gruppo, una squadra dove ciascuno può fare la sua parte e spendersi come può, dove le scelte nascono dal confronto e i risultati che raggiungiamo sono i risultati di tutti.

E come gruppo ancora una volta vogliamo metterci a disposizione, offrire il nostro contributo a questa nuova sfida che si chiama Regione Campania.
In Regione Campania il M5S non ha eletti è il momento di cambiare e portare i cittadini in Regione.
Pomigliano c’è con Valeria Ciarambino, che ha dato la sua disponibilità a candidarsi, puoi votarla qui: https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it

by STAFF
Valuta questo articolo
(4 voti)

altCome ormai noto a tutti, da metà dicembre in via Ercole Cantone, nel tratto di collegamento con via Felice Terracciano è comparso, in mezzo alla carreggiata stradale, un gazebo che occupa quasi tutta la carreggiata stradale, lasciando appena il transito ai veicoli che da Piazza Sant’Agnese procedono verso via Terracciano.

Già nei giorni scorsi è stata denunciata pubblicamente l’assurdità della situazione, anche attraverso denunce scritte al Sindaco, in quanto tale occupazione risulta in violazione dell’art. 20 del D. Lgs. 285/92 (cd “Codice della Strada”), per il comma 1 ed il comma 3 i quali citano testualmente :

 

  • comma 1: sulle strade di tipo E) (quale risulta essere via Ercole Cantone) ed F) l'occupazione della carreggiata può essere autorizzata a condizione che venga predisposto un itinerario alternativo per il traffico ovvero, nelle zone di rilevanza storico-ambientale, a condizione che essa non determini intralcio alla circolazione“;

  • comma 3: “nei centri abitati, ferme restando le limitazioni e i divieti di cui agli articoli ed ai commi precedenti, l'occupazione di marciapiedi da parte di chioschi, edicole od altre installazioni può essere consentita fino ad un massimo della metà della loro larghezza, purché in adiacenza ai fabbricati e sempre che rimanga libera una zona per la circolazione dei pedoni larga non meno di 2 m. Le occupazioni non possono comunque ricadere all'interno dei triangoli di visibilità delle intersezioni, di cui all'art. 18, comma 2. Nelle zone di rilevanza storico-ambientale, ovvero quando sussistano particolari caratteristiche geometriche della strada, è ammessa l'occupazione dei marciapiedi a condizione che sia garantita una zona adeguata per la circolazione dei pedoni e delle persone con limitata o impedita capacità motoria.”

 

In sostanza il gazebo costituisce un reale punto di pericolo, non solo per i veicoli che provengono da via Roma e Piazza Sant’Agnese e che trovano sul proprio percorso un restringimento di carreggiata notevole non adeguatamente segnalato e soprattutto non protetto, il quale porterebbe a delle collisioni con il gazebo stesso.

Il reale problema però è per i pedoni che insistono in quell’area (a forte vocazione pedonale per la presenza di diversi luoghi attrattori) che rischiano, nel luogo dove è presente il gazebo, di attraversare la strada senza adeguata visibilità dei veicoli.

Comunque, al di là dell’aspetto tecnico che risulta abbastanza chiaro, bisogna considerare anche la componente politica.

Lunedi 22 Dicembre infatti, il gazebo è stato temporaneamente rimosso, probabilmente a seguito della segnalazione.

Dopo poche ore è ricomparso leggermente spostato rispetto al luogo iniziale. Le domande sono molteplici: chi ha dato l’ordine di re-installare il gazebo?

Il Sindaco di Pomigliano D’Arco, che ruolo ha in tutto questo, sapendo che il gazebo è in violazione del Codice della Strada?

Aggiungiamo inoltre, per completare il quadro, il commento del gruppo pomiglianese di Forza Italia in una pagina Facebook locale (pubblica, ovviamente).

Ecco la loro risposta:

 

Per onore di verità (senza che alcuni forzino per fare campagna elettorale):

Il bar Betania ha chiesto all'amministrazione di poter chiudere la strada per il periodo natalizio, ergo fino al 6gennaio; l'amministrazione ha concesso la chiusura parziale lasciando 3,5m di passaggio per le auto, spazio imposto per legge per far transitare comodamente ambulanze ed altri mezzi di soccorso urgente; il proprietario del bar Betania si è impegnato da metà dicembre fino al 6gennaio a garantire GRATUITAMRNTE l'animazione ai bambini con i gonfiabili, inoltre ha versato mille euro nelle casse comunali. (Fonte: https://www.facebook.com/groups/268200316608682/permalink/721709014591141/?comment_id=721722884589754&offset=0&total_comments=35)

 

In questo post sono scritte quattro sciocchezze:

  1. Il bar in questione ha chiesto la chiusura totale della strada nel periodo natalizio, il Comune l’ha chiusa parzialmente; al Comune forse frega poco della sicurezza dei suoi cittadini, il bar ha più sensibilità sul tema;

  2. Non c’è nessun vincolo di legge sulle dimensioni della carreggiata per i mezzi di soccorso e di emergenza: tuttavia, è buona norma lasciare almeno 4 m, per evitare problemi, come ad esempio si verifica sulla “Rotonda Ponte” (e comunque, siamo sempre in violazione del Codice della Strada);

  3. Mettere gratuitamente l’animazione per bambini a 3 cm dalle auto non è un punto di merito;

  4. I mille euro sono semplicemente il rimborso al Comune per il mancato incasso delle strisce blu nel periodo natalizio, che non possono far reddito causa l’occupazione di suolo pubblico del gazebo.

 

Detto questo, ribadiamo il concetto: l’attività dei commercianti, in un periodo come questo, va tutelata sempre.

Bastava chiudere quel tratto, organizzando eventualmente delle modifiche alla viabilità al contorno, per risolvere il problema.

Oppure, per una situazione più stabile, stabilire un progetto di allargamento del marciapiede, eliminando gli stalli di sosta.

Ma l’attività dei commercianti non deve andare a danno della sicurezza dei cittadini e dei loro diritti. In quel tratto di strada c’è una farmacia, con un posto per disabili al momento inaccessibile: è giusto questo?

Gli scivoli per disabili erano occupati dal gazebo: è giusto questo?

Il Sindaco di Pomigliano d’Arco sta lanciando il messaggio che se vuoi investire sul territorio puoi fare quello che ti pare: è giusto questo?

by STAFF
Valuta questo articolo
(1 Vota)

Da domenica 16 novembre a Pomigliano c'è un nuovo spazio a disposizione di tutti i cittadini, uno spazio autofinanziato di partecipazione e creatività, per incontrarsi, condividere problemi e soluzioni per Pomigliano e scrivere insieme il programma per il futuro governo della città. E chi ha partecipato all'inaugurazione ha potuto accorgersi dell'aria che si respirava tra le centinaia di cittadini presenti: c'era la voglia di una politica nuova, pulita, fatta dai cittadini per i cittadini, c'era entusiasmo e speranza. La sala era gremita, incapace di contenere tutti, e tanti sono dovuti rimanere in strada, senza lasciarsi scoraggiare neppure dalla pioggia. Dagli interventi dei nostri consiglieri comunali, Mariano Peluso a Napoli, Danilo Cascone a San Giorgio del M5S e Josi Della Ragione a Bacoli di Freebacoli, è emerso il valore dirompente di avere all'interno delle istituzioni locali cittadini onesti e liberi, svincolati dal sistema delle clientele che tengono in ostaggio la nostra classe politica, che svende agli interessi di pochi il bene comune. Tra i parlamentari presenti, Manlio Di Stefano, deputato della Commissione Affari Esteri, e il nostro Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, a dirci che la Politica quella con la P maiuscola si fa tra la gente, ascoltandone i problemi, le esigenze, le proposte, e trasformandole in atti parlamentari. Ed è quello che stiamo facendo e faremo anche a Pomigliano, per costruire insieme il futuro della nostra città. Spazio5Stelle avrà questo scopo, dato che nella nostra città mancano luoghi pubblici di aggregazione e di incontro; eppure basterebbe fare un censimento degli edifici comunali inutilizzati per accorgersi che tanti spazi potrebbero essere offerti alla partecipazione e rivitalizzati. La parola chiave del nostro attivismo ed anche del percorso che ci porterà fino alle elezioni di primavera è e sarà PARTECIPAZIONE. L'invito è perciò rivolto a tutti i pomiglianesi che hanno voglia di partecipare e dare il loro contributo per riprenderci la nostra città.

Gli appuntamenti fissi a Spazio5Stelle sono i martedì del programma, tutti i martedì alle 19.30, per scrivere insieme ai nostri concittadini il nostro programma partecipato per il futuro governo della città e le riunioni del giovedì, tutti i giovedì alle 21.00. Presto pubblicheremo inoltre il calendario degli eventi tematici che stiamo organizzando.

Vi aspettiamo!


Clicca sulle foto per visulizzare tutto l'album fotografico della serata

 

Pagina 1 di 111

Ricevi le News

Inserisci la tua mail:


RSS Feed Image Iscriviti a questo feed

Iniziative

Referedum

Woodstock 5 Stelle

Fiato sul collo

Questo è pomigliano.org

Convegno Familiari Vittime della Mafia

V2-Day

V-Day

Passaparola di Travaglio

You are here Home
guadagna con il web cheap hotels last minute hotels hotels in italy Guadagnare con internet guadagnare soldi guadagnare online scommesse online - poker online Travels guide - Italy Hotels - Resorts in Italy scommesse online - poker online Hotel Bookings & Reservations Hotel Offers & Discounts Cheap Hotels Rates Lowest Hotel Rates Guaranteed!